Select Page

TOMBE TOMBAROLI E CALDEROLI

TOMBE TOMBAROLI E CALDEROLI

Tombe Tombaroli e Calderoli

Tombe Tombaroli Calderoli Circolo dei Tignosi Blog

 

È in fase di costruzione il sito www.etruscancorner.com
L’argomento principale, come si capisce dal nome, sono gli Etruschi. Studiare e ricercare tutto ciò che riguarda gli Etruschi per poi scrivere degli articoli si è rivelato un tema molto affascinante. Come è nostro costume, abbiamo cercato temi poco dibattuti o dove le argomentazioni convenzionali non corrispondono al nostro modo di vedere. Tipico del Circolo dei Tignosi.
Tra i tanti temi, quello che vogliamo affrontare oggi è la razzia operata nel tempo, da vari personaggi, di reperti archeologici. Prima di tutto dobbiamo ricordare che degli Etruschi abbiamo immense necropoli dove erano sepolti i MORTI con tutto il loro corredo funerario. Necropoli vuol dire CITTA’ DEI MORTI. Quindi, scavare una tomba è di sicuro PROFANAZIONE DI LUOGO SACRO. Ma gli Etruschi sono scomparsi nel I° sec. a.C. quindi difficilmente qualcuno di loro protesterà.
Se fosse profanata la tomba di vostro nonno?
La legge parla chiaro:

Dei delitti contro il sentimento religioso e contro la pietà dei defunti Codice penale , Libro II, Titolo IV, agg. al 03.06.2013
Art. 407 Violazione di sepolcro.
Chiunque viola una tomba, un sepolcro o un’urna è punito con la reclusione da uno a cinque anni.
Art. 408 Vilipendio delle tombe.
Chiunque, in cimiteri o in altri luoghi di sepoltura, commette vilipendio di tombe, sepolcri o urne, o di cose destinate al culto dei defunti, ovvero a difesa o ad ornamento dei cimiteri, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni.

Testimonianze di vecchi tombaroli spiegano in parte il fenomeno. Soprattutto alla fine della Seconda Guerra Mondiale, molti contadini si ritrovarono in enormi difficoltà economiche. Scoprirono che i “coccetti” rinvenuti nel campo, tirati su fortunosamente dal vomere dell’aratro, potevano essere fonte di guadagno. Inaspettato.
Non avendo di certo un’educazione adeguata, almeno in principio, non comprendevano esattamente il valore degli oggetti che trovavano. Vedere i soldati tedeschi, durante la ritirata, che si fermavano a raccogliere pezzi di vasi o altro, anche a costo della vita, li fece riflettere.
Profanare tombe diventò un mestiere. Quello che interessava, per prima cosa, erano i gioielli in oro il cui valore era facilmente comprensibile. Più difficile dare una valutazione alle ceramiche dipinte, cosa che invece i potenziali acquirenti sapevano fare.
Quando un vecchio contadino-tombarolo scopriva una tomba etrusca cosa vi trovava effettivamente?
Gli Etruschi avevano sperimentato un valido sistema di conservazione di tutto il contenuto della tomba. Una volta conclusa la cerimonia funebre, nella camera cimiteriale veniva acceso un braciere. La tomba veniva quindi sigillata e il braciere consumando tutto l’ossigeno al suo interno ne avrebbe evitato la decomposizione e l’ossidazione di tutto il contenuto, cadavere compreso.
Sarebbe molto interessante farci raccontare da un vecchio tombarolo cosa accadeva non appena l’ultimo diaframma veniva spezzato. Sicuramente una storia affascinante  come ampiamente la raccontò Carter quando entrò nella tomba di Tutankhamon.
Cosa appariva davanti al tombarolo? Solo una pila di banconote o qualcosa di meno prosaico?
Oggi le cose sono in parte cambiate. Le organizzazioni criminali conoscono bene il valore del patrimonio artistico italiano e saccheggiare l’Italia è facile.
Noi invece continuiamo ad essere un Paese di ignoranti che ignorano la ricchezza che hanno tra le mani. L’arte, la natura, la cultura: siamo assolutamente indifferenti. La razzia continua e con essa la devastazione e la dispersione di tutto ciò che siamo stati.
Quando un politico parla di identità nazionale a cosa si riferisce? Solo alla nazionalità?  Solo alla sigla IT che è stampata sul passaporto? Ma di tutto ciò che è dietro una sigla ne vogliamo parlare?

Informazioni sull'Autore

Circolo dei Tignosi

Grafico Pubblicitario con l’hobby della scrittura e l’attitudine alla provocazione. Non ha potuto fare nella vita ciò che voleva, si sfoga con il web. Attivista, creatrice e sostenitrice di Movimento Alieno perché … non si sa mai. Il Circolo dei Tignosi è il Blog dove contano le domande perché è nelle domande che si trovano le risposte.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook

Ultimi Tweets

Newsletter

Partners

Etruscan Corner il Portale delle Eccellenze dell'Etruria   Wobba-Jack Tattoo and Art Visita il Sito

Categorie

Archivi

Iscriviti all NostraNewsletter

Iscriviti all NostraNewsletter

Ricevi una notifica alla pubblicazione di un nuovo articolo.

Iscrizione Confermata!