Sceneggiatori coraggiosi, scrittori emergenti, fatevi avanti!

Scrittori Emergenti Cercasi Circolo dei Tignosi Blog

La carenza di idee sembra aver contagiato anche Hollywood. Ma Hollywood corre ai ripari.
La Universal Picture, per il secondo anno, ha indetto un concorso per scrittori emergenti, in collaborazione con alcune Università USA e con la WGA (Writers Guild of America) per riuscire ad individuare e coltivare nuovi talenti per il cinema.
“Lavorare con gli scrittori ci ha permesso di sperimentare una nuova visione di alcuni soggetti in nostro possesso ma abbiamo anche sviluppato alcune delle loro idee originali”, ha detto il vice-Presidente della produzione Univesal Jeffrey Kirschenbaum, che supervisiona il programma con il vice-presidente Peter Cramer. “E’ stato un anno reciprocamente vantaggioso, a dimostrazione che abbiamo avuto intuito visti i risultati di questo importante programma di collaborazione con gli scrittori.”
Anche la Twentieth Century Fox ha annunciato la creazione di un programma dedicato alla ricerca di nuovi scrittori in grado di proporre e sperimentare nuove idee di cinema, da assumere per gli Studios.
Il presidente della produzione Emma Watts ha dichiarato in un comunicato: “Questa iniziativa sarà dedicata alla realizzazione di idee originali di scrittori emergenti, non riscritture di script esistenti o l’adattamento di opere letterarie. La Fox assumerà gli scrittori, coordinerà i rapporti con i produttori e controllerà il processo di sviluppo delle idee generate. Sono particolarmente richiesti sceneggiatori per commedie e film di azione e avventura.Nutriamo grandi speranze per questo programma. L’obiettivo di questa impresa è quello di creare un luogo dove nascono idee originali e dove nuovi scrittori possono sentirsi sostenuti per realizzare il loro lavoro nel modo migliore.”
Steve Tzirlin, ex vicepresidente dello sviluppo presso Lucasfilm Ltd, si occuperà della supervisione degli script di azione/avventura, e da Nicky Weinstock per le commedie, assieme a Chernin Entertainment.
Tzerlin ha lavorato per Lucasfilm negli ultimi cinque anni, collaborando direttamente con George Lucas e Rick McCallum nella produzione di serie televisive di azione, film, video games e progetti di animazione. Tzirlin concentra la sua ricerca di nuovi scrittori per il cinema e talenti provenienti da tutto il mondo.

Non sarebbe interessante che in Italia si creasse una Agenzia per gli Sceneggiatori? Non ne siamo al corrente, ma se già esiste saremmo molto lieti di pubblicizzarla. Come le Agenzie di Casting che selezionano attori sarebbe utile, per ridare fiato al nostro cinema, un’apposita agenzia per sceneggiatori che legge, valuta e propone opere originali e cerca produttori. Un’Agenzia che cerca Concorsi anche internazionali a cui far partecipare una squadra di italici talenti, magari mettendo a disposizione un traduttore per sceneggiature in inglese.
Ci sono copioni che per la loro trama possono avere un respiro internazionale. Ad esempio chi scrive fantascienza difficilmente potrà trovare un produttore italiano lungimirante, a meno che non propone la sua opera all’estero.
Nel 2005 è stata realizzata una Mostra a Milano “Dalla Terra alle Stelle – Tre secoli di Fantascienza e Utopie italiane”. Il bel catalogo testimonia l’originalità della letteratura fantascientifica italiana, evidenziando che il termine fanta-scienza fu coniato nel 1952 dalla rivista Urania. Lorenzo Codelli ha curato la sezione dedicata al cinema, rilevando come molti dei nostri cineasti saltuariamente abbiano praticato la fantascienza, dimostrando inventiva pur non avendo mezzi finanziari appropriati. Segue un elenco di produzioni italiane, tra cui alcuni film girati, finiti, ma mai distribuiti.
Sappiamo tutti che il nostro è un paese di scrittori oltre che di poeti, di artisti, di eroi, di santi, di pensatori, di scienziati, di navigatori, di trasmigratori. Ultimamente i trasmigratori stanno aumentando esponenzialmente.
Non sarebbe il caso di preoccuparci di tutta questa “forza di volontà” che decide di andare all’estero per trovare un lavoro?
L’Italia partecipa a tutti i vertici tra paesi industrializzati. Ma con quali argomenti? Fantascienza?