Select Page

Roma 16 Ottobre 2015 Keshe darà al Mondo il Reattore al Plasma

Roma 16 Ottobre 2015 Keshe darà al Mondo il Reattore al Plasma

Mehran Tavakoli Keshe è un ingegnere nucleare iraniano  conosciuto per le sue ricerche sui reattori al plasma, ma soprattutto per l’impegno e il sostegno della Free Energy, l’energia libera e gratuita per tutti.

L’ingegner Keshe ha una sua Fondazione attraverso la quale spinge l’opinione pubblica affinchè i Governi del mondo accettino la super tecnologia da lui messa a punto e liberarci così dallo schiavismo del petrolio.

Dopo vari tentativi, solo pochissimi hanno accettato almeno di ascoltarlo ma, come sappiamo bene, la lobby dei petrolieri non  è d’accordo.

Quindi, l’energia libera per tutti rimane una chimera. Ma Keshe è ostinato. La sua fondazione dal Belgio ha trasferito la sede in Italia e ha convocato per il 16 Ottobre a Roma gli ambasciatori di tutte le nazioni del mondo per distribuire gratuitamente il suo reattore al plasma in cambio di un impegno per la pace nel mondo.

Keshe afferma che il suo reattore, completamente copyright free, sarà in grado di fornire tutta l’energia necessaria per alimentare una normale abitazione, riscaldamento e condizionamento inclusi e, in un futuro molto prossimo, anche di essere utilizzata sulle automobili riducendo i consumi di carburante del 70%. Sono allo studio modelli che permettano anche un uso industriale.

Si legge che l’Italia ne abbia ordinati 1.000.000. La produzione avviene nelle Filippine, dice Keshe, per evitare intromissioni ed ostracismi da parte di chiunque. I

l brevetto è comunque libero e se i maggiori stati del mondo, ma principalmente il governo degli Stati Uniti guerrafondaio per antonomasia e quindi contrario alla pace, non accetterà il trattato di pace, il brevetto verrà reso pubblico su internet. keshe spiega anche altri utilizzi del suo reattore al plasma come sorgente di alimentazione per astronavi, produzione di energia che viene trasferita direttamente al corpo umano e quindi sostituto del cibo (permettendo lunghi viaggi spaziali ad esempio).

 

Le implicazioni della distribuzione capillare di questo reattore, distribuito in massa inizialmente in Africa per sopperire alla tremenda situazione del continente, in accordo alle dichiarazioni di Keshe, sarebbero enormi.

Il petrolio diventerebbe gradualmente sempre meno usato cambiando profondamente la geopolitica e l’economia del pianeta, basta pensare ai Principi Sauditi che, secondo i più maligni dovrebbero tornare sotto la sabbia, luogo da cui provengono.

Anche le pantecane di Washington crediamo stiano tremando cercando di trovare un riparo sicuro. Avremo anche il tanto agognato reset finanziario/valutario che darà il via alla rivelazione della verità su tantissimi argomenti, dall’11 Settembre al volo MH370 passando per lo Tsunami Giapponese per arrivare agli UFO e alla Full Disclosure.

Ci aspettano, secondo Keshe e tantissima altra gente, tempi molto eccitanti e speriamo tutti che il 16 Ottobre a Roma ci sia l’inizio di questa nuova era che nel futuro sarà chiamata A.D. (After Disclosure).

Informazioni sull'Autore

Circolo dei Tignosi

Grafico Pubblicitario con l’hobby della scrittura e l’attitudine alla provocazione. Non ha potuto fare nella vita ciò che voleva, si sfoga con il web. Attivista, creatrice e sostenitrice di Movimento Alieno perché … non si sa mai. Il Circolo dei Tignosi è il Blog dove contano le domande perché è nelle domande che si trovano le risposte.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook

Ultimi Tweets

Newsletter

Partners

Etruscan Corner il Portale delle Eccellenze dell'Etruria   Wobba-Jack Tattoo and Art Visita il Sito

Categorie

Archivi

Iscriviti all NostraNewsletter

Iscriviti all NostraNewsletter

Ricevi una notifica alla pubblicazione di un nuovo articolo.

Iscrizione Confermata!