Nuovo Ordine Mondiale  Prove di fiction

Complotto Diavolo Riduzione Popolazione Mondiale

 

Lorna Frankel: Hey, you can’t arrest them. This is a free country.

Fin Tutuola: No, it’s a democracy, and the majority of us don’t like what’s going on here.

(Law & Order: Special Victims Unit)

 

 

SCENA N.1

ESTERNO. GIORNO. POMERIGGIO. UNA SPIAGGIA DESERTA, DALLA SABBIA FINE. PICCOLE DUNE OCCUPANO PARTE DEL LITORALE. CESPUGLI DI AMMOFILIA E PICCOLI CIUFFI DI CONVOLVOLO SONO MOSSI DELICATAMENTE DAL VENTO. IL CIELO E’ TERSO, PULITO DALLA TRAMONTANA. LA VASTA DISTESA DEL MARE E’ SCONVOLTA DA FORTI ONDATE. ALCUNI GABBIANI SVOLAZZANO SOPRA LE ONDE.

STACCO SU

SCENA N.2

ESTERNO. GIORNO. POMERIGGIO. LA SPIAGGIA.

PPP. SOGGETTIVA DI UN CESPUGLIO DI AMMOFILIA.

UOMO 1 (voce fuori campo)

Jerome! JEROME!!!

LA MDP INDUGIA SUL CESPUGLIO MOSSO DAL VENTO.

 

DONNA (voce fuori campo)

Qualcuno chiama Jerome. Cos’è? Un tonfo e un guaito. Jerome è un cane, a quanto pare.

UOMO 1 (voce fuori campo)

Quante volte devo chiamarti? Devi obbedire! Maledetto cane bastardo! Voglio tornare a casa, qui fa freddo…

FC Guaiti del cane.

ENTRA NELL’INQUADRATURA IL MUSO DI UN CANE.

PPP DEL MUSO DEL CANE CHE ANNUSA.

 

DONNA (voce fuori campo)

Jerome! Non avvicinarti! Non toccarmi con quel naso umido. Che schifo! Perché sbuffi? Ti spavento io? Ma che fai, adesso? Non abbaiare così vicino alla mia faccia!

STACCO SU

SCENA N.3

ESTERNO. GIORNO. POMERIGGIO. LA SPIAGGIA.

UN UOMO CON JEANS E GIACCONE SCURO SI ALLONTANA LUNGO LA BATTIGIA, MENTRE IL CANE FERMO IN MEZZO ALLE PICCOLE DUNE ABBAIA A QUALCOSA CHE NOI NON VEDIAMO.

UOMO 1

Ti decidi, maledetto bastardo? Io me ne vado.

IL CANE CERCA DI ATTIRARE L’ATTENZIONE DEL PADRONE, POI RINUNCIA E CORRE DIETRO ALL’UOMO.

STACCO SU

SCENA N.4

ESTERNO. GIORNO. POMERIGGIO. LA SPIAGGIA.

PPP IN SOGGETTIVA DEL UN CESPUGLIO DI AMMOFILIA.

 

DONNA (voce fuori campo)

Quell’uomo ha ragione, fa freddo qui e ho ancora il costume da bagno addosso. Ho le mani congelate, non sento più le dita. Perché ho la sensazione di avere la sabbia in bocca? Sento il rumore del vento e delle onde. Ma cos’è quest’ombra che oscura la mia vista? Mi sembra un uomo. Non è il padrone di Jerome … Non riesco a distinguere il viso … è in controluce.

ENTRA NELL’INQUADRATURA LA SAGOMA DI UN VOLTO MASCHILE.

UOMO 2

Ma che cazzo …!

LA FIGURA ESCE IMMEDIATAMENTE DALL’INQUADRATURA. FC L’UOMO STA VOMITANDO.

UOMO 2 (VOCE FUORI CAMPO)

Polizia, presto! Qui, sulla spiaggia… ma che c’entra come mi chiamo? Venite subito! Subito! C’è un cadavere, qui, cazzo!!!

PPP IN SOGGETTIVA DEL UN CESPUGLIO DI AMMOFILIA.

DONNA (voce fuori campo)

Da qui riesco solo a vedere la sabbia. Non riesco a vedere l’uomo, ma sento che è vicino, non troppo però. Spero che non mi vomiti addosso. Perché tutte queste voci? Non capisco che cosa dicono. Chi è questa gente? Cosa vogliono da me? Vedo persone chine su di me. Hanno tutti la faccia disgustata. Perché mi stanno facendo delle foto?

STACCO SU

SCENA N.4

ESTERNO. POMERIGGIO. LA SPIAGGIA. SOGGETTIVA DEL CIELO AZZURRO.

DONNA (voce fuori campo)

Qualcuno mi prende per le caviglie, qualcun altro mi sta prendendo per le spalle … mi sollevano. Ma dove mi portano? Che stanno facendo? Oddio, che freddo!

STACCO SU

SCENA N.5

INTERNO. GIORNO. POMERIGGIO. AMBULANZA. SOGGETTIVA DELL’INTERNO DI UN’AMBULANZA.

DONNA (voce fuori campo)

Sono dentro a un’ambulanza! È la prima volta che mi capita, ma ne ho viste così tante nei film che so riconoscerle.  Questo è l’attrezzo per misurare la frequenza cardiaca. È spento. Non devono attivarlo? Se sono qui dentro, sto male. Allora perché non fanno niente? Stanno seduti e non parlano. Non hanno neanche fretta, perché non sento la sirena. Ecco, uno di loro si avvicina, ma che fa? Perché mi copre il viso con un telo bianco?

STACCO SU

SCENA N.6

INTERNO. POMERIGGIO. INGRESSO DELL’OSPEDALE. SOGGETTIVA TELO BIANCO COPRE TUTTO LO SCHERMO.

 

DONNA (voce fuori campo)

Siamo fermi. Siamo arrivati in ospedale, finalmente. Allora faranno qualcosa. Sento tanto freddo, ho le braccia e le gambe indolenzite. Devo essermi sentita male sulla spiaggia … Come sono capitata lì? Non ricordo bene … ero andata a fare una passeggiata, eppoi un tuffo, una nuotata rigenerante. Chi c’era con me? Qualcuno spinge la lettiga. Vedo attraverso il telo, le luci bianche di un corridoio scorrere sopra di me. Ci fermiamo, siamo entrati in una sala, attraverso delle porte a spinta. Mi sollevano di nuovo per poggiarmi su un tavolo. Perché un tavolo? Non hanno i letti in quest’ospedale? Oh, finalmente! Qualcuno ha tolto il telo dalla mia faccia.

STACCO SU

SCENA N.7

INTERNO. SERA. SALA AUTOPSIE. SOGGETTIVA DEL SOFFITTO DI UNA SALA OPERATORIA CON LA GROSSA LAMPADA CHE ILLUMINA TUTTO LO SCHERMO. NELL’INQUADRATURA ENTRA LA SAGOMA DI UN DOTTORE.

DONNA (voce fuori campo)

È un medico, questo. Ha il camice verde e una visiera, simile a quelle usate dai giardinieri che tagliano l’erba. Indossa anche i guanti di lattice, quelli monouso. Ma cosa sta facendo, questo qua? Vuole cantarmi una canzone, con quel microfono?

STACCO SU

SCENA N.8

INTERNO. SERA. LA SALA AUTOPSIE DEL MEDICO LEGALE. IL MEDICO E’ ACCANTO AD UN TAVOLO DOVE GIACE IL CORPO DI UNA GIOVANE DONNA, IN COSTUME DA BAGNO DUE PEZZI GIALLO.

MEDICO LEGALE

26 settembre, ore 19,47. Si procede all’esame esterno. Identità sconosciuta. Trattasi di soggetto di sesso femminile, dall’età approssimativa di 25-30 anni, caucasica. Costituzione media, massa muscolare ben sviluppata. Dalla temperatura e dalla rigidità cadaverica si può ragionevolmente supporre che la morte risalga a tre settimane fa, tenendo in considerazione anche i fattori climatici. Ciò è confermato anche dalla presenza d’insetti allo stadio di pupe.

DONNA (voce fuori campo)

Ma sta parlando di me? IO avrei addosso degli insetti? I pidocchi? Tre settimane fa? Dov’ero, tre settimane fa? Ma che sta facendo, mi tocca dappertutto!

MEDICO LEGALE

Non si riscontrano ematomi o escoriazioni. Non si rilevano punture di aghi; nessun tatuaggio;  nessuna frattura agli arti inferiori né agli arti superiori. Si afferma che le mani del soggetto sono state amputate all’altezza dei polsi, con uno strumento che, dai segni evidenti,  può trattarsi di un grosso pugnale o meglio, di una baionetta  con una lama di almeno dalla  lunghezza di circa 20 cm. Con la stessa arma la donna è stata quasi decapitata. Non sono queste le ferite che ne hanno causato la morte, poiché praticate post-mortem. Le mani non sono state ritrovate. Probabilmente l’assassino intendeva ostacolare l’identificazione della donna attraverso le impronte digitali oppure eliminare sue tracce di DNA dalle unghie della vittima.

DONNA (voce fuori campo)

Tre settimane fa? … L’assassino? … Dov’ ero io, tre settimane fa? Perché in testa mi martella una frase? Sempre la stessa: FERMATE IL DIAVOLO!

SCENA N.9

INTERNO. SERA. LA SALA RIUNIONI DI UNA SOCIETA’. UN ENORME TAVOLO INTORNO A QUALE SONO SEDUTI CINQUE UOMINI. SULLA PARETE BIANCA DIETRO LA POLTRONA DEL PRESIDENTE, SEDUTO A CAPOTAVOLA, SPICCA IL LOGO “CHIMERA GROUP Ent.”

PRESIDENTE

Buonasera a tutti e grazie per essere qui. Ho convocato questa riunione urgente per comunicare gli ultimi sviluppi della nostra operazione. L’Operazione denominata STRANGELET BOMB per la riduzione del numero degli esseri umani sulla Terra è iniziata. Fin dal 1979, quando fu eretta la Georgia Guidestone, ben chiari furono i nostri propositi. Come ben sapete, su questo monumento di granito sono incise le Sacre Regole di quello che sarà il Nuovo Ordine Mondiale e di cui noi, orgogliosamente, siamo gli artefici e i fautori. È iniziata la Fase Uno, ovvero l’attuazione della prima legge del Primo Gruppo di Regole:

Mantieni l’Umanità sotto i 500.000.000 individui in perenne equilibrio con la Natura.

Da ogni parte del globo stanno arrivando notizie al riguardo: dove possibile, guerre e battaglie stanno decimando uomini, donne e bambini. I nostri messaggeri stanno spargendo virus letali per scatenare epidemie di malattie ufficialmente incurabili. Nelle città occidentali suicidi, omicidi, scontri razziali, misteriosi incidenti, raptus di follia, atti di terrorismo porteranno al medesimo risultato. Una guerra di fratelli contro fratelli. Voglio ringraziare il nostro amico e collaboratore Llanrumney, perché a lui si deve la parte dell’operazione che riguarda le azioni di Finanza Iper Speculativa e conseguente Crisi Economica. Laddove non si è potuto agire con armi convenzionali, abbiamo attuato Attacchi di Stress Mentale. Perdita di sicurezza economica, perdita del lavoro, riduzione alla povertà di migliaia di famiglie e conseguenti reazioni psicotiche da parte di chi ne è colpito porteranno comunque al risultato da noi stabilito: la Riduzione della Popolazione Mondiale.

STACCO SU

SCHERMO NERO. TITOLI DI CODA:

Il ricco domina sul povero e chi riceve prestiti è schiavo del suo creditore. A.T. – Proverbi, cap. 22, versetto 7.

Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale.