Non Farmi Ridere Circolo dei Tignosi

Non farmi ridere!

La fantasia distruggerà il potere e una risata vi seppellirà

Durante le lotte studentesche degli anni a cavallo tra i ’60 e i ’70, il motto adottato dagli anarchici francesi recitava: «La fantasia distruggerà il potere e una risata vi seppellirà». Quindi la risata veniva intesa come una grande forza per distruggere il potere e il sistema.

Oggi, il potere in Turchia si accorge di questa potenze e decide che è vietato ridere. Ti prego, non farmi ridere!
I vice primo ministro, Bulent Arinc, braccio destro di Erdogan, ha dichiarato che «La donna saprà quello che è peccaminoso e quello che non lo è. Non riderà in pubblico. Non sarà seducente nel suo comportamento e proteggerà la sua castità».

A noi fa ridere il fatto che sono le donne, le destinatarie di questo provvedimento contro la risata.

Forse perché gli uomini sono consapevoli che i loro comportamenti, spesso, generano grosse risate fra le donne? Hanno paura dei giudizi femminili?

Nella vita ci vuole anche un po’ di autoironia. Ridere e ridere di sé stessi aiuta a capire dove possiamo migliorare perché tramite l’autoironia, prima degli altri, comprendiamo quali sono le nostre imperfezioni. E riderci sopra ci aiuta a correggere i nostri difetti.

Verba Vana Aut Risui Apta Non Loqui!

Il Nome della Rosa di Umberto Eco il film

Il professor Eco ha scritto un meraviglioso libro sulla paura della risata da parte del potere costituito, in questo caso, come in Turchia, da parte del potere religioso.

Però, San Francesco, nel XIII secolo, dichiara “Là, dove è la tristezza, che io porti la Gioia” … perchè L’uomo mistico deve essere portatore dell’allegria di Dio, capace di far sorridere le labbra più amareggiate perché colpite dalle creazioni umane imperfette; cantiamo, ridiamo, corriamo allegri spargendo la felicità che ci produce la conoscenza del fatto che il Cristo vive palpitando nei nostri cuori

La risata è una rimedio straordinaria in ogni attimo della vita. Eppure lo si vuole censurare.
Ridere è una cosa seria? Certamente sì, se filosofi, santi i vice ministri perdono il loro tempo a disquisire sulla risata, l’allegria, la gioia e la letizia.

Signori, devo darvi una brutta notizia: le donne RIDONO! E lo sanno fare. È un istinto perfezionato.