Tutti

Popolari

IL NUOVO MADE IN ITALY DROGA PROSTITUZIONE CONTRABBANDO

Un vero genio è colui che trova soluzioni a problemi che sembrano impossibili da risolvere. Nel giorno dell’annuncio che nel conteggio del PIL (Prodotto Interno Lordo), che dovrebbe aiutarci a rientrare nei parametri imposti dall’Europa, faranno parte attività come Droga, Prostituzione e Contrabbando, le donne dei Clan mafiosi manifestano contro la riduzione dei loro stipendi.

Tutti

Piú Votati

Tutti

Recenti

KOMPROMAT – MATERIALE COMPROMETTENTE

Molti ritengono lo stretto rapporto tra Wexner ed Epstein molto strano. Wexner, che si dice valga più di $ 4,8 miliardi di dollari, si è messo completamente nelle mani di Jeffrey. "È una relazione strana", dice uno che conosce Epstein. "Non è tipico per qualcuno di così enorme ricchezza dare all'improvviso i suoi soldi a qualcuno di cui la maggior parte delle persone non ha mai sentito parlare." La segretezza che avvolge l'elenco dei clienti di Epstein, hanno fatto ipotizzare che Wexner sia la fonte principale della vita sontuosa di Epstein. Il noto avvocato Dennis Block di Cadwalader, Wickersham & Taft dice: "Gli ho mandato un cliente da 500 milioni di dollari alcuni anni fa e non lo ha accettato. Ha detto che il patrimonio era troppo piccolo. Sia il cliente che io siamo rimasti sbalorditi. Ma questo è Jeffrey".

KOMPROMAT – MATERIALE COMPROMETTENTE

Molti ritengono lo stretto rapporto tra Wexner ed Epstein molto strano. Wexner, che si dice valga più di $ 4,8 miliardi di dollari, si è messo completamente nelle mani di Jeffrey. “È una relazione strana”, dice uno che conosce Epstein. “Non è tipico per qualcuno di così enorme ricchezza dare all’improvviso i suoi soldi a qualcuno di cui la maggior parte delle persone non ha mai sentito parlare.” La segretezza che avvolge l’elenco dei clienti di Epstein, hanno fatto ipotizzare che Wexner sia la fonte principale della vita sontuosa di Epstein. Il noto avvocato Dennis Block di Cadwalader, Wickersham & Taft dice: “Gli ho mandato un cliente da 500 milioni di dollari alcuni anni fa e non lo ha accettato. Ha detto che il patrimonio era troppo piccolo. Sia il cliente che io siamo rimasti sbalorditi. Ma questo è Jeffrey”.

IL MUCCHIO SELVAGGIO

La Premessa al Regolamento generale ha una particolare valenza etica. Sono in tutto due pagine, sei paragrafi appena. Tolto il primo, che spiega il contenuto del Regolamento, i cinque successivi sono altrettanti pilastri. Un buon superiore, in presenza di un’esecuzione imprecisa avvenuta in buona fede, non deve affidarsi a rimprovero o biasimo, bensì a «correzioni e ammaestramenti». Il quarto paragrafo si concentra sul rispetto dei doveri, da pretendere «con perseverante energia e decisione», il quinto valorizza la responsabilità personale. Un eccessivo controllo mortifica l’individuo, che «deve sapersi comportare in modo ineccepibile anche senza la guida diretta del superiore». Il paragrafo più amato e citato, però, è senza dubbio il sesto. Chiede che il lavoro sia svolto «con animo lieto, in un clima
di serenità e comprensione». Senza l’affiatamento e la solidarietà fra tutti, non si potranno ottenere positivi risultati

CONSENSO INFORMATO

Niente può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata. Quindi informatevi adeguatamente, poi prendete una decisione o sposate una teoria. A volte più che informazione è solo divertimento, senza fare male a nessuno. Nel 2017, Newsweek ha pubblicato un articolo che collega il presidente Donald Trump a una serie di libri della fine del XIX secolo.

MOSTRI D’ITALIA

Ma l’Italia non è gli Stati Uniti e Firenze non è Quantico. Da noi più che la scienza funziona l’occulto, l’esoterismo. Siamo da sempre la terra preferita delle sette segrete, fa parte della nostra storia. Possiamo tranquillamente affermare che gli altri hanno imparato da noi… non a caso siamo la terra della Mafia e segreti e omertà sono il pane quotidiano. I serial killer americani sono spesso “persone normali” che vivono una vita sdoppiata. Il Mostro di Firenze non è così, non agisce da solo, non conduce una “vita normale”, anche se nella vicenda compaiono le figure dei complici come il postino, il carabiniere, il farmacista, il medico, il massone. La Massoneria non è necessariamente una setta criminale. Della Massoneria conta la segretezza, la “fratellanza”, la chiusura verso tutti coloro che non ne fanno parte.

GOURMET POLICE

E’ arrivato il momento di dire BASTA! Chef stellati e non in giro per il mondo sfregiano senza pudore le ricette tradizionali italiche. Per noi italiani la cucina è una cosa seria non un oggetto da dare in pasto a un pubblico che, dal punto di vista culinario, naviga a vista in un mare di ignoranza. Il famoso chef Gordon Ramsey che ha pubblicato sulla sua pagina Twitter una foto della “carbonara più incredibile”. La video ricetta di Ramsay e la fotografia del vomitevole piatto di pasta giallo arancione ha provocato un’ondata di commenti inorriditi sui social media dall’Italia. Gli italiani ribelli hanno etichettato la creazione di Ramsay un piatto di zuppa gialla , uno scherzo, una caricatura disgustosa.

PRIMA LE DONNE, POI LE BAMBINE

La rivoluzione tecnologica della robotica è arrivata. I robot non sono pù relegati nelle fabbriche ma stanno entrando nelle nostre case. Dopo averci sollevato dal peso di lavori usuranti, qualcuno ha pensato di infilarceli anche dentro il letto. Il sogno di molti uomini è diventato realtà. Nessuna implicazione di tipo moralistico, nessun rischio di incorrere in qualche attività illegale. In Europa esistono bordelli con Sex Dolls che offrono ai propri clienti i servizi di bambole in silicone che sembrano donne vere. Il mercato offre robot per tutte le tasche e le esigenze. La tecnologia applicata alla vita degli umani suscita sempre problemi etici.

FARSI SUORA

A sollevare la questione del burnout sofferto dalle suore è stata l’Unione internazionale delle Superiori generali che hanno dibattuto su problematiche legate alla vita religiosa. Alla luce dei risultati, si è deciso di istituire una commissione che dovrà occuparsi della condizione di sfruttamento vissuta da centinaia di suore in strutture della chiesa o in abitazioni di prelati, senza orari, contratti, e con paghe misere. Gli abusi di potere, in particolare, vengono attuati all’interno delle congregazioni dove sembrano non esistere i principi fondanti della vita religiosa come la fraternità e il rapporto autorità-obbedienza è portato ai limiti di sopportazione.

Violenza sulle Donne – Tante Chiacchiere Pochi Fatti

Succede che una donna decide di lasciare il marito. Esce con la bicicletta, la lascia davanti alla stazione e sparisce. Il marito si rivolge alla trasmissione Chi l’ha visto? per coinvolgere l’Italia tutta nella ricerca della moglie. Solita scena pietosa. Davanti alle telecamere l’uomo racconta che la moglie ha problemi mentali, vede muri che si muovono, è convinta che qualcuno la voglia avvelenare.

IL LIBRO NERO

Il Libro Nero è un diario in cui Epstein annotava le donne che praticavano “massaggi” a lui e ai suoi amici e dettagli sul suo traffico di sesso.
I servizi segreti russi SVR (Servizio di intelligence estero) sembra abbiano redatto un rapporto dove si parla di molte ricadute dopo la morte di Jeffrey Epstein. Tali ricadute sarebbero individuate “dal numero di vittime dopo la morte del miliardario”. Una prima vittima apparentemente collegata ad Epstein è stata quella di David Koch comproprietario assieme al fratello Charles del colosso chimico ed energetico Koch Industries e sembra che il suo nome fosse fra quelli presenti nella famosa agenda nera di Jeffrey Epstein.

SEPOLTI VIVI

Non morti ma sepolti vivi, rachitici, malaticci, pallidi perchè privati di ogni stimolo sensoriale, tra immondizia, resti di pasti frugali, costretti in angoli poco illuminati. Cosa spinge un individuo apparentemente “normale” a rapire e tenere incarcerate per anni persone a lui vicine o sconosciute? Il controllo, la spinta sessuale, il delirio, la volontà di dominare psicologicamente un vittima predestinata?
Privare qualcuno della libertà individuale è un’azione ad elevato impatto psicologico per la vittima. La sensazione è che la propria vita somigli a quella di una farfalla imprigionata in un barattolo.

LA MOSTRA DEL MOSTRO

Gli assassini seriali esercitano una presa particolare su alcune persone tanto che, negli USA, è nato un vero mercato di memorabilia dell’orrore.
Tanti i raccapriccianti souvenir che personaggi anche famosi fanno raccolta di oggetti appartenuti o creati da serial killer e assassini autori di crimini violenti: abbigliamento, effetti personali, opere d’arte, foto, musica, a volte persino le stesse armi del delitto.

SENTENZA STORICA

8 luglio 2019, Roma. La Corte di Assise d’Appello condanna all’ergastolo 24 imputati accusati dell’uccisione e sparizione, negli anni Settanta e Ottanta, di 43 cittadini, di cui 23 di nazionalità italiana. E’ il processo al Plan Condor, la rete di collaborazione fra i servizi delle dittature sudamericane per reprimere gli oppositori. Un lungo cammino iniziato nel 1999 da un’inchiesta del pm Giancarlo Capaldo, partita dalle denunce di cinque donne italo-uruguaiane e una italo-argentina i cui parenti erano rimasti vittime del Plan Condor. Donne considerate terroriste dai militari. Donne coraggiose che hanno sfidato il regime. Questa è stata giudicata una sentenza storica. Ma se ne è accorto qualcuno?

PROGRAMMA EDUCATIVO

Un programma educativo per l’infanzia creato da Keith Raniere nel 2006, a suo dire, rivoluzionario che “promuove il potenziale culturale, linguistico, emotivo, fisico e la capacità di problem solving dei bambini”. Pare che questo programma di sviluppo infantile altro non fosse che un esperimento scientifico ideato da Keith Raniere e promosso dal Dr. Brandon Porter il noto medico che ha condotto esperimenti sulla paura umana per conto di Raniere e per la Ethical Science Foundation di Clare Bronfman. Per qualcuno sono le idee di un sociopatico che vuole indottrinare i piccoli e perpetuare così la sua visione del mondo.

OSCURE PRESENZE

Origini marocchine, emigrata con la famiglia a Torino, la giovane italiana dal nome straniero, non sa che per capire come funziona questo paese bisogna esserci nati, cresciuti, pasciuti da chi ci è nato, cresciuto, pasciuto da altri che ci sono nati cresciuti, pasciuti via, via, via, indietro nel tempo, fino agli albori della civiltà italica. Lei non lo sa che il nostro è il paese dei misteri, delle mezze verità come dice una nota canzone.

STATO CREPUSCOLARE ORIENTATO

La notiziabilità di un fatto, evento o accadimento è una delle regole fondanti del giornalismo: identifica i criteri minimi necessari di valutazione per capire se un’informazione sia divulgabile e pubblicabile in funzione della sua rilevanza in un dato ambito e dell’interesse suscitato nel pubblico. Quindi, ogni notizia che leggiamo sui media ha dovuto superare questo esame, (arbitrario?, personale?), legato anche alla cosiddetta linea editoriale del media di riferimento.

CAPITALISMO E CANNIBALISMO

L’alba del terzo millennio ci porta nuove conoscenze che minano le nostre più radicate certezze. La leggenda dei comunisti che mangiavano i bambini fa parte del secolo scorso. Oggi scopriamo che anche il capitalismo si nutre dei più giovani e indifesi componenti della razza umana.

LA CASA ACCANTO

La brezza marina, la sabbia fine della spiaggia, la vegetazione fintamente disordinata e selvatica. Ecco gli Hamptons, luogo di vacanza per antonomasia dell’élite urbana newyorkese che vi trascorre le vacanze estive e i fine settimana. Succede che nel 2010 un giornalista decide di acquistare, insieme alla moglie, una graziosa casetta proprio qui. Come da tradizione tipicamente americana, quando un nuovo vicino arriva nel quartiere ci si presenta, lo si va a incontrare, magari con un cesto di cose golose da condividere o da bere.

Caricamento in corso
Iscriviti all NostraNewsletter

Iscriviti all NostraNewsletter

Ricevi una notifica alla pubblicazione di un nuovo articolo.

Iscrizione Confermata!

Pin It on Pinterest

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità di social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo anche informazioni sul tuo utilizzo del nostro sito con i nostri partner di pubblicità e analytics che possono combinarlo con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto per l'utilizzo dei loro servizi. Visitando questo sito e cliccando Accetto, oppure continuando la navigazione ci consenti l'utilizzo dei cookies sul tuo computer. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi